Premio Omaggio alla Cultura

         





 

 

 

 

 

 

:: ::

:: premio omaggio alla cultura XIX edizione villa s.giovanni


Un premio alle tradizioni e ad i dialetti della Calabria
Il "Premio omaggio alla cultura"
ad Antonello Lamanna per il volume "Così parla Mesoraca" e "Messurga", il primo CD-Rom pubblicato in Italia dedicato al dialetto


Il "CIRCOLO DI CULTURA E DI RELAZIONI INTERNAZIONALI" di Villa S.Giovanni (RC) dal 1963 conduce un’intensa campagna per la valorizzazione della Calabria e del Sud con una serie di iniziative a carattere socioculturale. Nei giorni scorsi nei locali del Grand Hotel de la Ville, si è svolta la manifestazione conclusiva della diciannovesima edizione dei "PREMI OMAGGIO ALLA CULTURA", a cui hanno preso parte scrittori e giornalisti di ogni parte d’Italia, con buona partecipazione dei giovani e giovanissimi, che si sono rivelati apportatori di innovazioni nella proposta culturale. Fra essi il crotonese Antonello Lamanna, che viene premiato per il CD-Rom "Messurga, voci e suoni dalla Calabria", uno studio basato sul dialetto e sulla tradizione popolare calabrese - un viaggio interattivo tra canti, voci, suoni, video e immagini che in chiave linguistica ripercorre i tratti distintivi di un territorio tra i più interessanti d’Italia - e per il volume "Così parla Mesoraca, dialetto e lingua di un paese della Calabria", in collaborazione con l’Istituto di Fonetica e Fonologia dell’Italiano dell’Università per Stranieri di Perugia, diretto dal prof. Antonio Batinti. "La riesumazione della storia del passato – ha dichiarato il prof. Giuseppe Morabito, presidente del Circolo, nel corso della premiazione - va accolta di buon animo ma nel contempo va confrontata con la realtà odierna, utilizzando i nuovi mezzi di comunicazione e le risorse a disposizione. I premi letterari – continua Morabito –devono anch’essi tenere conto della trasformazione e delle afflizioni della società, diverse e talora più allarmanti".

L’opera, vincitrice del prestigioso riconoscimento, racchiude gli esiti di una una ricerca sulla descrizione del dialetto, ancora oggi strumento di comunicazione abituale. L’analisi è stata condotta sui tre livelli fondamentali: Fonetica, Grammatica, Vocabolario sia sulla varietà dialettale sia sulla varietà dell’italiano locale, per esaminarne le realizzazioni, per favorire la consapevolezza del proprio patrimonio linguistico-culturale, di cui il dialetto fa parte, e per contribuire a descrivere e a capire la consistenza e gli usi del repertorio linguistico calabrese.

Il contenuto del Cd-Rom comprende una serie di video-clip sui principali monumenti dei comuni dell’intera provincia di Crotone; schede sintetiche sulla Calabria (storia, foto, video) videoriprese delle principali processioni religiose, canti popolari, gli artigiani del legno, le foto e i suoni dei principali strumenti popolari (fischietto, zampogna, bifara, chitarra battente, lira), antichi racconti, proverbi, vecchie poesie, ninne nanne, lamenti funebri (con le relative traduzioni, i testi in dialetto e le riproduzioni sonore). Il lavoro è iniziato nel 1992 in collaborazione con l’Istituto di Fonetica e Fonologia dell’Università degli Studi di Perugia.

I commenti musicali dell’intero CD ROM sono stati eseguiti da Riccardo Tesi e dagli straordinari Al Darawish.